Quando le piante suonano con gli esseri umani è sempre emozionante, ma non è descrivibile il sentimento che ha suscitato in tutti i presenti il duetto tra un castagno e Maurizio Verna, chitarrista e compositore di Ivrea, che al Tempio Bosco Sacro in una sera di fine estate hanno creato delle armonie così intense da lasciare senza parole.

Con un concerto ricco di sonorità, nella cornice magica del bosco, è culminato un fine pomeriggio davvero particolare in cui tanti ospiti hanno potuto usufruire delle mantiche damanhuriane -i Tarocchi, i 7 Sassi, il Sincronico gustato tisane calde fatte con le piante del luogo e percorso i Circuiti.

Tante persone che non avevano mai visitato il Tempio Bosco Sacro hanno scoperto questo luogo e iniziato a conoscere qualcosa in più sui damanhuriani che abitano nelle comunità sparse sulla collina di Etulte, ma anche per i cittadini che vivono da tanti anni in Damanhur è stato un piacere assistere a questo concerto così speciale in cui sono stati presentati anche i canti damanhuriani del gruppo vocale Magjical.

Non resta che ringraziare tutti coloro che hanno organizzato una serata così bella… e in particolare Maurizio Verna, il castagno e il Bosco!

 

 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someone